Antonio Greco

STC1000 box controller

Questa guida vuole facilmente spiegare come realizzare un box controller con STC1000 che rilevi la temperatura del nostro acquario e quindi azionare il termoriscaldatore per riscaldare o delle ventole per raffreddare,inoltre il funzionamento o l’attivazione indipendente tramite degli interruttori illuminati.

Se vuoi più informazioni per STC1000 clicca  >>> QUI <<<

Passiamo adesso all’assemblaggio dell’ STC100 per adeguarlo alle nostre esigenze

 

Materiale

  • Scatola di derivazione da esterno
  • N°2 prese industriali
  • N°2 interruttori a bilanciere
  • Cavo elettrico 3 poli
  • Filo elettrico unipolare
  • Pressacavo
  • Mammuth

 

Iniziamo a segnare con un pennarello la posizione delle prese,dell’ STC e degli interruttori per poi incidere con un cutter o minicraft gli alloggiamenti appena segnati

foto2a

Avremo cosi’ iniziato a delineare gli ingombri effettivi del materiale a nostra disposizione

foto3a

Prima di bloccare tutti i componenti provarli ognuno nei propri alloggi e collegarli secondo lo schema che vedremo di seguito illustrato in questa guida

foto4a

foto5a

Realizziamo adesso accuratamente i collegamenti interni utilizzando i mammuth o i morsetti per aiutarci nelle varie giunture tra i fili eletrici.Come precedentemente descritto abbiamo aggiunto due interruttori a bilanciere per poter accendere indipendentemente dal controller le varie utenze collegate.

foto6a

foto7a

la foto seguente mostra il frontale della scatola e quella successiva il pressacavo per fermare il cavo di alimentazione e quello del sensore.

foto8afoto9a

Ultimato questo lavoro basta richiudere la scatola inserire il sensore in acqua e dare tensione al controller

Per questa guida si ringrazia Antonio Greco per la realizzazione e Shiver iko per la collaborazione e consigli sui collegamenti avvenuti in corso d’opera.

Si ricorda che trattasi di apparecchiature sotto tensione quindi maneggiare con cura

Non si ritiene responsabile ne’ il compilatore di questa guida ne’ la direzione di acquariofili.com per eventuali danni o malfunzionamenti arrecati da questa guida.

PS: E’ vietato copiare anche parzialmente questo articolo e relative immagini senza l’autorizzazione dello staff di acquariofili e del proprietario    

©www.acquariofili.com
 

 

Antonio Greco

Sono un uomo con una discreta passione per l’acquariofilia nata anni fa quando completamente inesperto comprai un acquario (100 lt) al centro commerciale con qualche neon, due scalari e un paio di corydoras. Consigli, studi online e negozianti purtroppo non vanno di pari passo e fui costretto a riavviare più volte lo stesso ma ogni volta migliorando e perfezionandomi.
Successivamente, nel 2009, sposatomi e rassegnato dalla mancanza di spazio, dovetti abbandonare solo per un anno. La testardaggine di mia moglie però mi convinse a comprare un askoll (114 lt) equipaggiandolo con filtro esterno e impianto CO2. Da quel giorno ho allevato di tutto: Discus, Cardinali, Neon, Caridine, Otocinclus, Barbus.
Ma il mio acquario non mi soddisfafa e un giorno a causa della rottura di un barattolo di mangime dovetti riallestire il tutto. Iniziai ad allestirlo con molte piante e davanti a me si è aperto un mondo nuovo, un mondo di colori sommersi con esigenze particolari e caratteristiche diverse da far coincidere.
Ad oggi non mi considero un esperto ma i consigli di un gruppo esperto, quello degli “Aquariofili”, mi aiuta a fare le scelte giuste

Inserisci un commento

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience. Cookie policy